La prigione femminile di Stanford e le sue detenute! Le guardie abusando del loro potere seviziano e molestano sessualmente le prigioniere

40 min 13 Views
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Descrizione

Queste donne soffrono evidentemente di un complesso che riguarda l’abuso del loro potere. Dovrebbero essere delle semplici vigilanti ed assistenti all’interno del carcere di massima sicurezza femminile ma spesso sono coinvolte in atti che di certo non portano un buon nome alla divisa che indossano. Lavorano a stretto contatto con le detenute che non saranno di certo dei soggetti facili provenendo da situazioni e realtà molto complicate ma sono pur sempre delle donne che private della libertà potrebbero aver bisogno di un supporto ulteriore anche se hanno sbagliato. Queste guardie carcerarie invece ne approfittano quotidianamente per sfogare le proprie frustrazioni ed anche per sfogare i propri istinti sessuali. Le mettono prima in fila una a fianco all’altra e poi passano davanti ad ognuna per osservarle e scegliere quale sarà la loro prossima vittima di molestie sessuali. Scelgono questa volta una brunetta tra le più pericolose criminali che la prigione carceri. La mettono a pecora sul letto a castello e cominciano a frustarla…