Scopata dolcemente e poi brutalmente sotto la doccia: il suo ragazzo la raggiunge nella doccia e dopo averla insaponata per bene apssa all’azione le ficca il suo cazzo nella figa bella insaponata

18 min 71 Views
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Descrizione

Lei era di fronte a me però messa di spalle quindi non aveva la visuale su di me che la guardavo giù con fare da arrapato mentale. Mi avvicino a lei e la afferro da dietro e lei
sobbalza spaventata.Io la stringo ancora più a me ed entro nella doccia con lei che sembra molto contenta della mia presenza nonostante lo spavento iniziale. Mentre le
stavo insaponando la schiena partendo dall’alto a scendere sul suo culetto a mandolino, per poi avvolgerla con le braccia da dietro e insaponandole la fica per poi salire su su fino ai seni avendo la sua schiena appoggiata a me avevo il mio membro che strusciava sul suo culetto sia io che lei lo sentivamo inturgidirsi. Poi le parti si scambiarono e iniziò a insaponarmi la schiena e a scendere, lo stesso fece davanti le sue braccia mi avvolgevano da dietro partí a insaponarmi dal petto scendendo dolcemente verso il mio manico che era ancora turgido e lo insaponò. Poi con piccolo gesto con la mano prese il braccio e con un movimento mi fece girare, lì lei mi diede nuovo le spalle, inizio di nuovo a insaponarle la schiena e a scendere il suo sedere era tutto insaponato, il mio membro era turgido e puntava sul suo culetto diedi un piccolo colpetto e lei cacciò un aia, io mi fermai. Uscimmo dal bagno e ci asciughiamo a vicenda per poi rimetterci a letto. Rimaniamo abbracciati facendoci carezze mentre guardavamo la tv. Poi la notte incredibilmente ci passa il sonno ed un po’ annoiati spegniamo la televisione e accendemmo la piccola lampada posta sul comodino affianco al letto. Quella luce fioca era per noi abbastanza, dalle carezze passammo a darci baci su tutto il corpo reciprocamente, per poi abbandonarci in un lento 69. Io sdraiato e lei sopra di me, avevo la sua fichetta sopra la faccia e lei aveva il mio membro sotto la sua iniziamo a leccarci assieme, poi inizia a fare su e giù con la bocca, mentre io continuo a leccargliela. Lei con la bocca e la lingua ci sapeva fare, ma anche io non ero da meno, Al punto che osai con la lingua a stuzzicare il suo buco proibito, per tornare poi subito sul suo dolce frutto.