Giovane ragazza italiana sfodera le sue armi di seduzione con il suo zitto per farsi fare un bel regalo di compleanno

+ 0

Descripción

Una mattina, il solito giochetto della porta socchiusa, mentre mi masturbavo completamente nudo sul letto, mi accorgo di un ombra dietro la porta, non poteva che essere mia zia. Non potevo vederla, ma se avesse messo la testa vicino alla fessura …della porta mi avrebbe visto dal ginocchio a metà petto. Ero eccitato e avevo paura di non riuscire a controllarmi. Cercavo di tenerlo più dritto possibile cosi che potesse vedere le dimensioni e intanto continuavo senza sosta. Provai anche a gemere ma non sapevo se stesse guardando da donna eccitata o magari per poi farmi una ramanzina. Andai avanti fino alla fine. Quasi mi spaventai per la potenza e quantità dello spruzzo.Dopo qualche giorno, mi trovai in una situazione simile. Una mattina a casa, non dovevo andare all’università.Mia zia stava facendo le pulizie. Porta socchiusa e via.Avevo da pochi istanti iniziati che vidi l’ombra della zia dietro la porta, inizia a gemere e a masturbarmi in modo forsennato.Si spalancò la porta, io nudo sul letto con il pene durissimo in mano, mia zia mi guardava con gli occhi spalancati.