Bellissima e sensualissima donna matura che si concede completamente anima e corpo al suo amante per compiacerlo ed alla fine gli concede il regalo più bello di tutti con un ingoio della madonna

+ 0

Descripción

Sentivo le sue enormi e sode tette che spingevano forte contro il mio petto mentre le sue belle lunghe gambe mi avvolgevano tutto il bacino. Il mio cazzo era in una posizione nettamente strategica. Senza che me ne accorgessi il mio membro ormai giù duro da un pezzo era a stretto contatto con la fica e l’unica cosa che poteva separarli erano le nostre robe intime che ci facevano da scudo ma presto ci saremmo liberati di loro. Rimanemmo in quella posizione per qualche secondo, guardandoci negli occhi, poi Marta abbandonò la presa e si riavvicinò agli scogli. Stavolta riuscì a salirvi sopra senza scivolare, ed io feci altrettanto. Ci posizionammo nel lato che da sul mare aperto, opposto alla riva, in uno scoglio abbastanza ampio e riparato. Non c’era nessuno, ne sugli scogli ne in mare. Si spostò verso me fino a far aderire il suo corpo con il mio. Poggiò le tette sul mio fianco sinistro e scivolò con la testa verso il mio ventre. Con la mano sinistra prese il cazzo e iniziò a masturbarmi molto lentamente per poi inghiottirmi il cazzo tutto in una volta e e iniziò a farmi un clamoroso pompino. Ero in estasi, nessuna mi aveva mai succhiato in quel modo! Nel giro di pochi minuti ebbi un orgasmo travolgente, inondandole la gola di sperma. Lei quella troia succhiò quasi tutto il mio seme, lasciandone fuoriuscire solo modeste quantità, che leccò avidamente con la lingua. Con la mano destra intanto ero sceso tra le sue gambe e accarezzavo la fica coperta dal tessuto degli slip. Poi un rumore improvviso ci fece sobbalzare e istintivamente Lei si coprì le tette con le mani. Io rimisi a posto il costume e mi allontanai da lei. La sua morbida ma decisa mano destra iniziò a carezzarmi il petto e scese piano piano verso il cazzo, che era già in piena erezione. Io allungai una mano e le accarezzai la coscia sinistra risalendo lentamente verso il culo.